Vol-au-vent, l’antipasto vintage che riprende il volo

vol au vent

Sfiziosi e facili, così leggeri da poter prendere il volo. I vol-au-vent (in francese letteralmente volo al vento) sono famosi e classici, ma possono trasformarsi sempre in una novità. Dipende da voi!

Sono piccoli canestrini di pasta sfoglia che potrete riempire, secondo la propria fantasia. Con verdure, creme al formaggio e ai funghi, o al pesce, come in questo caso, profumati allo zafferano e decorati con i gamberi.

Inventati tra fine Settecento e inizio Ottocento, forse nati prima dolci e poi diventati salati. Crosta pesante, impasto leggero. Comprate i vol-au-vent dal vostro fornaio di fiducia (il mio è Gianfornaio, a Ponte Milvio, a Roma) e dedicatevi esclusivamente al ripieno. Preparerete così un antipasto veloce, da adattare a ogni menù! Perfetti, naturalmente, per una cena alla francese…

Ingredienti

pesce misto 300 gr

6 gamberi

6 vol au vent di media dimensione

1 bustina di zafferano di qualità

panna 1 dl

prezzemolo

vino bianco

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

brodo di pesce 2-3 cucchiai

Preparazione

Scegliete il pesce fresco dal vostro pescivendolo di fiducia e fatevi preparare un misto a dadini, calamaretti inclusi.

Fate scaldare in una padella due cucchiai d’olio, aggiungete il misto di pesce e fate cuocere per qualche minuto. Se avete del brodo di pesce, aggiungetene un paio di cucchiai. Bagnate con il vino bianco, lasciate evaporare e unite panna e  zafferano. Amalgamate e fate insaporire. Una delizia!

Unite il prezzemolo tritato, salate e pepate. Intanto fate scaldare rapidamente al forno i vol au vent e una volta caldi, farciteli con il composto. Serviteli caldi.

Decorate i vol-au-vent con gamberi freschi sgusciati e cotti al vapore. Potete profumare l’acqua della vaporiera con fette d’arancia e di limone.
Advertisements

17 thoughts on “Vol-au-vent, l’antipasto vintage che riprende il volo

  1. Sembrano davvero ottimi, possono essere usati come appetizer? O sono troppo composti?
    Quanto vorrei assaggiare quei vol-au-vent, fatti dal tuo fornaio. 🙂

      • Mai trovati da un fornaio, al supermercato si. Ma come paragonare una cosa fatta con le proprie mani e una fatta con una macchina?
        Vorrà dire che dovrò passare a Roma! 🙂
        Com’è andata a Milano? Avrei tanto voluto esserci, ma ho tanti nuovi progetti che mi prendono tempo!
        Giuro che la prossima volta capiterò!

      • E’ andata benissimo, grazie! E’stato divertente. Puoi leggere il post qui sotto. Allora ti aspetto a Roma per qualche altro evento..

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s