Vermicelli bucati di Gragnano alla Amatriciana

primi_romani

Pronti, partenza… via! Ripartono le scuole dei nostri bambini e per noi quelle di cucina… La stagione si mette in moto tra secondi di pesce, curry, cinese fatto in casa, specialità siciliane, pizza… Quale lezione scegliere dai miei amici di Coquis, magari già questa settimana?

Cucina, il ritorno a scuola

Cucina, il ritorno a scuola

C’e’ pure chi punta al corso, impegnativo di cucina 3, semi-professionale. Io sugli appuntamenti a tema. Così, per cominciare, vi propongo i vermicelli bucati di Gragnano all’amatriciana, ricetta dello chef Angelo Troiani, “sigla d’inizio” per il corso di primi piatti romani. Provate questa ricetta d’autore, elaborata tra modernità e tradizione: lasciatevi ispirare.

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di vermicelli bucati di Gragnano
Per il guanciale croccante
160 gr. di guanciale ben stagionato tagliato a striscioline
Per la salsa
200 gr. di guanciale a cubi non troppo spessi
200 gr. di polpa di pomodoro casalino
400 gr. di pomodorini pelati di collina
50 gr. di cipolla rossa
½ spicchio d’aglio
2 cucchiai di aceto balsamico
Peperoncino
80 gr. di pecorino romano
Sale e pepe q.b.

Preparazione:
Prendete il guanciale tagliato a striscioline e rosolatelo a fuoco dolce fino a quando diventa croccante.
In una padella, a fuoco molto basso, dorate il guanciale tagliato a cubetti, aggiungete cipolla e aglio, fate appassire. Bagnate con l’aceto e lasciate evaporare, quindi aggiungete i pomodori. Aggiustate di sale, pepe e peperoncino e lasciate cuocere per 6-7 minuti a fuoco basso. Togliete il guanciale dalla salsa.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Scolate molto al dente, saltatela in padella con il condimento.

Presentazione:
Disponete la pasta nei piatti e completate con il pecorino e il guanciale croccante. Servite ben calda.

wpid-cuoco_2.png

Advertisements

14 thoughts on “Vermicelli bucati di Gragnano alla Amatriciana

    • Ti ringrazio moltissimo, fa sempre piacere essere apprezzata da altri blogger!
      Ho già ricevuto quel premio, ma ti nominerò e ringrazierò ufficialmente nel mio prossimo post.
      Grazie ancora. Ostriche

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s