Branzino alla creola di “Afrodita”

Immagine di copertina di "Afrodita", Isabel Allende

Immagine di copertina di “Afrodita”, Isabel Allende

Esotico e delicato: e’ il “branzino al curry” tratto dal libro Afrodita di Isabel Allende, che lo descrive come “piatto pregiato e nutriente per rinvigorire amanti esigenti” (io mi fermerei al “pregiato e nutriente”, poi fate voi..) L’avevo promesso, ed ecco qui un’altra ricetta di quel libro, che raccoglie anche “racconti e altri afrodisiaci” (vedi altro post, crema di carciofi).
Ho chiamato questo piatto branzino alla creola per darvi meglio un’idea su gusto e profumo e per i ricordi che riaccende in me. Potrebbe essere un ottimo piatto caraibico o creolo, appunto, delle isole dell’Oceano Indiano, come le Seychelles o Mauritius, crocevia di culture e tradizioni diverse anche a tavola. C’e’ il curry, ma anche il cocco, che addolcisce e ammorbidisce la salsa, profuma e toglie il piccante. Chiedete ai vostri ospiti di cosa e’ fatta la salsa, sara’ un indovinello divertente…

branzino2

Ingredienti per 2:
(anche qui ho fatto qualche piccolo ritocco)
2 branzini sfilettati (dunque 4 filetti) e senza pelle
1 scalogno diviso in quattro
mezza carota tagliata a rondelle
1 tazza d’acqua
il succo di mezzo limone
odori per il brodo (o erbe aromatiche)
pepe nero di Cayenna in grani
sale qb

per la salsa:
1 cucchiaino di burro
1 cucchiaino di curry in polvere
mezzo cucchiaio di aceto (anche meno)
mezza mela golden sbucciata e grattugiata
1 cucchiaino di farina
1 rosso d’uovo
1 cucchiaio e mezzo di panna
mezza tazza di latte di cocco
2 cucchiai di cocco grattugiato
il fondo di cottura del pesce
un pizzico di zucchero di canna
sale e pepe q.b.

allende

Preparazione

Far bollire per 15 minuti nell’acqua la cipolla, la carota e gli altri odori, il pepe nero in grani e il sale. Versa il succo di limone sui filetti di pesce dispoti in una pentola bassa. Versa poi con delicatezza il brodo bollente. Cuoci per 15 minuti a fuoco bassissimo. Tirare su il pesce con attenzione e metterlo da parte (se possibile, mantenerlo caldo, altrimenti riscaldalo appena prima di servire). Filtra il brodo e tienilo da parte per la salsa.
Per la salsa. Fai sciogliere il burro, aggiungi curry, aceto, mela e zucchero. mescola bene, unisci la farina e fai cuocere 5 minuti a fuoco basso. Continuando a mescolare, aggiungi a filo il brodo di pesce, il latte di cocco e il cocco e lascia cuocere altri 10 minuti. Il tutto deve rimanere caldo, ma senza bollire. Spegni il fuoco, unisci la panna appena sbattuta con il rosso d’uovo. Servi il pesce ricoperto di salsa e accompagnato da riso bianco (io ho usato quello thai profumato).

Non vorrei fare come Julie & Julia, ma penso di riproporvi altre ricette della Allende: mi sembrano ottime e particolari! Fatemi sapere…

Advertisements

10 thoughts on “Branzino alla creola di “Afrodita”

  1. Ho avuto modo di assaggiare qualcosa della cucina creola durante un breve viaggio a Mauritius (come giustamente hai indicato tu, si tratta proprio di luoghi in cui il mix di culture crea profumi e sapori unici) e, sebbene io non sia un’amante delle spezie, sono rimasta piacevolmente sorpresa da accostamenti particolari come curry e cocco. Certo non è una cucina da “tutti i giorni” ma si tratta di piatti da assaporare con calma (preferibilmente su una terrazza fronte mare! …chiedo troppo..va bhe!) Questo libro della Allende non l’ho letto ma ho conosciuto la scrittrice tramite altri romanzi e trovo sia bravissima a far percepire al lettore emozioni e sensazioni.

    • Si’, bravissima, non e’ un piatto “per tutti i giorni” e per noi e’ certamente particolare. Perfetto fronte mare e magari piedi nella sabbia… E lei e’ molto coinvolgente davvero. Ciao. F

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s